Cuffie Bluetooth per cinema e gaming

Ormai dovrebbe essere chiaro a tutti che non esiste la cuffia, ma le cuffie, a maggior ragione se si parla di Bluetooth, che ha rivoluzionato il modo di giocare, lavorare e ascoltare musica. Oggi le cuffie Bluetooth, diventate popolarissime nel giro di pochi anni per il fatto di essere senza fili e offrire una gamma di funzionalità avanzate e performanti, si trovano in un assortimento di mercato che le suddivide in classificazioni a seconda dell’uso a cui sono destinate. Ci soffermiamo ad analizzare due tipi di cuffie Bluetooth che vanno per la maggiore, sulla spinta della domanda che arriva dagli utilizzatori, ossia i modelli per il cinema e quelli da gaming. Sono molti coloro che amano estraniarsi per un paio d’ore dalla realtà per godersi un bel film in santa pace, le cuffie Bluetooth possono aiutare ad attrarre l’utente in una dimensione ovattata dove l’unica priorità è il film.

Modelli che riescono nell’impresa ce ne sono tanti in commercio, ma fra le migliori in assoluto si segnalano le cuffie wireless Sony, ottime per chi vuole ascoltare l’audio di un buon film senza sentir volare una mosca e, soprattutto, senza fastidiose interferenze esterne che potrebbero distogliere dalla visione della pellicola preferita. Per garantire questo effetto di ‘full immersion’ nella visione del film, le cuffie Sony sono strutturate con ampi padiglioni pensati per il miglior effetto surround, con cuscinetti imbottiti sotto l’archetto e in corrispondenza delle orecchie, che vengono a loro volta avvolte completamente per isolarle dall’esterno.

Batterie al litio con un’autonomia di circa 20 ore fanno il resto, in più è possibile collegare queste cuffie alle tivù compatibili (quelle di ultima generazione lo sono tutte) senza dover acquistare un adattatore. Il prezzo di 265 euro si fa perdonare per la qualità audio e dei driver. Altre cuffie, altre utenti. Di palo in frasca, si salta dalle cuffie da cinema ai modelli di cuffie Bluetooth per il gaming, dove impera Logitech con le sue wireless curate nei particolari per gamers esigenti che possono avvalersi di padiglioni giganti e archetti mobili per coinvolgenti ‘full immersion’ ed esperienze immersive in ogni sessione di gioco ricavandone il massimo della soddisfazione.