Capelli ondulati, ricci, a boccoli: capelli perfetti con la spazzola rotante

Un invito a cena, un’occasione importante, un appuntamento che non si può assolutamente perdere ma per essere perfettamente in ordine, occorre sistemare i capelli e prenotare dal parrucchiere. Purtroppo non è sempre possibile e quindi devi tornare a casa e provvedere da sola alla tua acconciatura. A questo punto diventa importante avere a disposizione quella che viene chiamata “spazzola rotante” in grado sia di arricciare che di lisciare i capelli e passare da una piega liscia o dalle onde morbide ad una più riccia e per questo occorre conoscere le caratteristiche di questo piccolo apparecchio come ci spiega il sito https://spazzolarotante.it/

 

Ricordiamoci che in commercio troviamo due categorie principali di spazzole rotanti: quella a getto di aria calda e un’altra che è caratterizzata da una resistenza interna senza mettere in circolazione l’aria.

La differenza sta non tanto nel prezzo che è molto vicino per entrambi i modelli, quanto invece nei tempi di realizzo della mEssa in piega e nel tipo di supporto che offrono a chi le adopera. Le prime ad aria calda sono in grado di sciogliere i nodi dei capelli bagnati, di asciugare la chioma e realizzare la messa in piega; la scelta che offre il mercato è davvero variegata e ogni modello è caratterizzato da funzioni diverse. Le seconde che riscaldano senza emettere aria calda sono idonee per essere usate quando i capelli sono stati già asciugati e proprio per questa caratteristica, ci mettono nella condizione di fissare la piega o creare onde morbide e sinuose. Va ricordato che prima però i capelli vanno accuratamente asciugati con il phon.

 

Il cilindro della spazzola per capelli è però il cuore di questo apparecchio. Se il suo diametro sarà ampio, il risultato della piega sarà un volume maggiore per i capelli e produrranno o ricci morbidi o onde altrettanto morbide; se il diametro del cilindro sarà minore, la piega produrrà boccoli più stretti.

Prima di scegliere la spazzola occorre quindi conoscere le caratteristiche della capigliatura su cui intervenire e quali risultati si desidera ottenere alla fine della piega.